Nel lontano 2007, con la A5 Coupé, Audi ha rivoluzionato il design delle vetture sportive del segmento “media”. Il marchio dei “quattro anelli” riuscì a creare un vero e proprio modello di riferimento che, in poco tempo, ha conquistato clienti ed appassionati in tutto il mondo. Il designer di allora l’italiano Walter de Silva, l’aveva definita la più bella auto da lui disegnata. Nove anni più tardi debutta la seconda generazione, con un look rinnovato e più in sintonia con lo stile delle Audi più recenti. La nuova A5 Coupé si presenta ora più elegante e meno estrema.

Il design si abbina ad una aerodinamica molto raffinata. il passo allungato e gli sbalzi ridotti sottolineano, comunque, la sportività della nuova A5 Coupé. La grande griglia “single frame” rimodellata è molto più bassa e larga rispetto al modello precedente. I gruppi ottici posteriori a Led e i proiettori a LED con indicatori di direzione dinamici, la personalizzano ulteriormente. Sotto la carrozzeria, la nuova A5 porterà all’esordio quattro motori, due a benzina e due diesel con potenze comprese fra 190 e 286 CV mentre i consumi si sono ridotti del 22%. In aggiunta sulla nuova A5 debuttano grandi innovazioni nel settore dell’infotainment come l’Audi Virtual Cockpit il quadro strumenti basato su un display TFT da 12,3 pollici.

In abbinamento al sistema di navigazione MMI plus con monitor da 8,3 pollici nella consolle centrale si viene così a creare un’unità informativa centrale completa. Il cuore del terminale MMI è rappresentato dalla manopola a pressione/rotazione di forma circolare. La gamma della nuova A5 verrà integrata con la versione più prestazione la S5 Coupé col motore 6 cilindri benzina da 354 CV. In seguito arriveranno sia la Cabriolet che la Sportback a 5 porte.